LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 97 del 17 gennaio 2015
Oggetto: LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 97 del 17 gennaio 2015
Data invio: 2015-01-17 12:04:20
Invio #: 98
Contenuto:

 

logo  brambilla con
.
1

[DATE]

Il Presidente
Martedì prossimo il Consiglio Regionale nominerà i propri tre delegati che parteciperanno all'elezione del Presidente della Repubblica. Il PD ha designato il segretario regionale, Alessandro Alfieri, a far parte della terna. Nella maggioranza ci sono forti tensioni sul secondo nome, da affiancare a Maroni: sarà di Forza Italia o del Nuovo Centro Destra ? Nel frattempo ferve anche il vero “toto” nomine: chi sarà il candidato? Sulla base di quali caratteristiche andrà condotta la scelta? Lascerei perdere inopportune metafore calcistiche: come non bastassero le polemiche settimanali sugli arbitri, ci mancherebbe di metterne uno pure al Quirinale. Tanto vale passare direttamente alla moviola. Scherzi a parte, serve una figura autorevole, autonoma,  esperta. Che ricompatti il PD. Che sani la ferita dei 101. Un Prodi, per esempio.

La settimana in Regione
La commemorazione in Consiglio Regionale delle vittime delle stragi parigine è stata particolarmente intensa al momento dell'intervento del console francese. Ha parlato di democrazia e di laicità: valori fondamentali la cui riproposizione in queste occasioni non è mai scontata. Anzi, nella stessa seduta ha poi nuovamente prevalso la visione oscurantista ed illiberale della maggioranza di centrodestra sul tema della famiglia. Il convegno organizzato per oggi su questo tema dalla Regione (non, si badi, dai gruppi politici ma direttamente dall'Ente) nel momento in cui prevede interventi esclusivamente di una matrice, nega alla radice il principio di necessaria equidistanza dell'istituzione tra posizioni ideologiche o religiose. La base  di ogni fondamentalismo è sempre quella.

Dilettanti
Primo clamoroso intoppo nel percorso già accidentato di suo della riforma sanitaria regionale. Appena approdata in commissione, è stata rinviata al mittente (la Giunta) in quanto priva di norma finanziaria e redatta in forma non corrispondente al Regolamento. Ieri Maroni ha provato a metterci una pezza senza però convincere né il Nuovo Centro Destra né, soprattutto, il Direttore della sanità regionale, che non ha controfirmato il documento. La confusione è massima, alle divisioni politiche si aggiunge un'approssimazione tecnica che non fa onore alla nostra Regione.

Vitalizi
Una nutrita schiera di ex consiglieri regionali ha presentato ricorso contro la legge con la quale è stata prevista una riduzione temporanea del loro vitalizio, nella misura media del 10%. È una decisione sbagliata e grave, destinata ad alimentare nuove ed inutili polemiche sulla Casta. Ricordo che per i consiglieri oggi in carica il vitalizio è stato abolito col "decreto Monti": restano in vigore quelli già maturati, sui quali appunto siamo intervenuti chiedendo una sorta di contribuzione di solidarietà. Spiace che molti (non tutti) non lo abbiano capito. Spiace inoltre che l'esempio della Lombardia non sia applicato anche sui vitalizi di Camera e Senato.

La Sagra di Sant'Antonio
Oggi è giornata di falò: a Vimercate c'è la Sagra di Sant'Antonio, coi suoi imperdibili tortelli e le bancarelle lungo la via Cavour. In IV Commissione regionale si sta predisponendo una risoluzione sulle sagre, dopo che addirittura si era tentato di intervenire in materia con una nuova legge. Alla faccia della semplificazione, infatti, si volevano introdurre norme ancor più severe e stringenti nell'autorizzare le feste di paese. In talune località, soprattutto quelle turistiche, gli operatori locali lamentano una concorrenza sleale da parte degli organizzatori di questi eventi. Siamo riusciti ad evitare che ciò si traducesse in divieti che avrebbero colpito anche tante manifestazioni popolari. Spetterà quindi ai Comuni di vigilare su eventuali abusi, senza penalizzare le vere sagre. Come quella di Sant'Antonio. A proposito: il Santo del fuoco, del deserto, del porcello è egiziano. Da non confondersi con quello di Padova, che si festeggia il 13 giugno.

Bandi Regionali
BANDO CREATIVITÀ: EVENTI E LUOGHI PER L'INNOVAZIONE NELLA MODA E NEL DESIGN
Finalità: sostenere proposte progettuali volte a promuovere il sistema creativo regionale della moda e del design
Beneficiari:  università; scuole di moda e design; associazioni; fondazioni; editori; organizzatori/quartieri fieristici; associazioni di categoria, imprenditoriali e di professionisti; imprese in forma singola e associata.
Scadenza: dalle ore 12.00 del 14 gennaio 2015 alle ore 12.00 del 29 gennaio 2015, salvo esaurimento risorse (lista d'attesa inclusa)

Appuntamenti
Sabato 24 al mattino presso Palazzo Pirelli seminario del PD Regionale sui cambiamenti in atto nella società lombarda, con Mauro Magatti ed Aldo Bonomi.

Enrico Brambilla

www.enricobrambilla.it

A protezione della tua privacy:
 
1
.