LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 156 del 16 aprile 2016
Oggetto: LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 156 del 16 aprile 2016
Data invio: 2016-04-16 13:18:20
Invio #: 157
Contenuto:

 

logo  brambilla con
.
1

[DATE]

Nel blu dipinto di blu (Votare oh oh)
Il PD ha lasciato libertà di voto per il referendum di domani. Io ho deciso di andare al seggio e votare NO. Sono consapevole che sarà la posizione nettamente minoritaria: i contrari al fermo delle piattaforme in funzione preferiranno l'astensione per impedire il raggiungimento del quorum. È un comportamento legittimo, ancorché antisportivo: un po’ come quei calciatori che ricorrono al fallo tattico a centrocampo per interrompere l'azione avversaria. Talvolta si vince anche così (Atletico docet) ma si rischia di far disamorare il pubblico. Ovviamente suona molto strumentale la rivalutazione della democrazia referendaria da parte di quella destra che ha fatto viceversa fallire la consultazione sull'eterologa e che ora si riscopre ambientalista invitando a votare SÌ in funzione antigovernativa. Peccato: le Regioni promotrici avevano già giustamente vinto la loro partita con la modifica dello Sblocca Italia, insistere ora all'attacco fa rischiare l'autogol.

La settimana in Regione
Giorni di assestamento per Maroni e la sua band, il cui frontman, Johny Daverio si appresta ad assumere il prestigioso incarico di Direttore Generale della Sanità lombarda. Rumors di palazzo danno invece in prima fila per l'Assessorato la bresciana Viviana Beccalossi, di Fratelli d'Italia.
Intanto c'è un gran via vai anche in Consiglio: Mantovani, scarcerato grazie ad un cavillo giuridico, è pronto al rientro fin da martedì prossimo. In compenso esce Rizzi (dall'aula, non dal carcere), sospeso finché durerà la misura cautelare. Chi sta sempre saldo al posto suo impassibilmente coperto dall'impunità parlamentare è il capostipite del sistema, Roberto Formigoni. Per lui il pubblico ministero ha chiesto 9 anni al processo Maugeri. Per tutti vale naturalmente la presunzione d'innocenza, almeno fino al giudizio. Ma le parole durissime del pm descrivono bene un sistema dal quale non ci siamo ancora purtroppo del tutto liberati.

Bancomat Pedemontana
Le parole del ministro Delrio a Monza a proposito di Pedemontana sono state molto travisate dalla stampa locale. Non ha infatti detto che non ci sono più soldi per quest'opera. Ha viceversa giustamente ricordato che si tratta di un Project financing e che non può funzionare il fatto che i promotori pensino di poter scaricare i loro errori di stima sulle casse pubbliche. Il piano economico finanziario di questa autostrada è clamorosamente errato e spetta ora innanzitutto al concessionario, Regione Lombardia, promuoverne la revisione e richiamare i soci alle loro responsabilità. Inutile che la Lega strilli chiedendo maggiori risorse per il Nord: queste è bene vengano indirizzate semmai sul trasporto pubblico, soprattutto su ferro. Metrotramvie e metropolitane servono oggi molto più di nuove autostrade senza utenti.

Abitare costa
In Lombardia quasi 800.000 abitazioni sono occupate in affitto. Un terzo circa di questi alloggi sono di proprietà pubblica e non riescono a soddisfare il fabbisogno. Attualmente circa 50.000 famiglie sono in lista d'attesa: solo il 5% riuscirà ad avere assegnata una casa entro l'anno. D'altra parte cresce la morosità degli inquilini: a Milano uno su tre non riesce a pagare canone e spese. È ora in discussione la legge regionale di riforma, la cui approvazione è prevista entro l'estate. Il PD ha presentato un nutrito pacchetto di emendamenti al testo della Giunta, finalizzati soprattutto al reperimento di risorse certe per sviluppare un piano sulle politiche abitative, a sostenere la morosità incolpevole, rivedere i criteri di assegnazione e destinare i proventi delle alienazioni al recupero ed alla manutenzione degli alloggi. Nelle prossime settimane organizzeremo incontri nei territori per confrontarci su questi temi.

Alcatel licenzia, la Regione la finanzia
Regione Lombardia ha approvato un progetto di ricerca di Alcatel-Lucent nel campo delle telecomunicazioni ottiche, da realizzarsi presso il sito di Vimercate. Esso prevede l'impiego di 120 addetti, comprensivi di 20 nuove figure professionali tecniche che verranno assunte nell'arco del progetto stesso. Il contributo pubblico ammonta a 1.620.000,00 euro. Fin qui tutto bene, se non fosse che nei giorni scorsi il gruppo, ora acquisito da Nokia, ha annunciato un piano di ristrutturazione con la previsione di 219 esuberi in Italia, di cui 119 a Vimercate.

Bandi regionali
Progetto Cult City - L’Anno del Turismo Lombardo e le Capitali d’Arte (D.d.u.o. 8 aprile 2016 - n. 3132)
Finalità: favorire e sostenere proposte progettuali per un’offerta turistica esperienziale legata all’attrattività delle Capitali d’arte lombarde tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto. Il bando finanzia lo sviluppo di interventi finalizzati: a realizzare, rinnovare o valorizzare infrastrutture fisiche e digitali (Linea 1); allo sviluppo di eventi e strumenti comunicativi innovativi (Linea 2);
Beneficiari: Comuni Capoluogo di provincia (in sinergia con altri soggetti quali associazioni, consorzi, soggetti pubblico e/o privati e altri organismi)
Scadenza: dalle ore 12.00 del 2 maggio 2016 fino alle ore 12.00 del 6 giugno 2016  VEDI DECRETO    

Appuntamenti
Lunedì 18 aprile alle 16 a Palazzo Pirelli convegno del gruppo PD su “Garanzia Giovani: a che punto siamo?”; martedì 19 seduta di consiglio, con all'odg il Pdl 268 sul commercio.

Enrico Brambilla

www.enricobrambilla.it  

A protezione della tua privacy:
 

 
1
.