LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 8 del 16 febbraio 2013
Oggetto: LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 8 del 16 febbraio 2013
Data invio: 2013-02-16 18:47:31
Invio #: 9
Contenuto:

 

testata
.
1

[DATE]

Qualche appunto per gli ultimi giorni
Ancora una settimana di campagna elettorale, poi, tra dieci giorni, saremo al governo di Regione Lombardia e dell'Italia. A seguito degli incontri fatti in questi giorni, vi propongo brevi riflessioni finali sulle quattro parole- chiave del programma di Umberto Ambrosoli: Europa, Sviluppo, Lavoro, Legalitá.

Europa
Siamo stati i soli a parlarne in questa campagna. Lo abbiamo fatto, qui in Brianza, a Besana ed a Limbiate, con l'euro parlamentare Antonio Panzeri. Abbiamo ricordato che dall'Europa non giungono solo vincoli e burocrazia, come dicono la Lega e Grillo, ma anche tanti fondi ( spesso purtroppo spesi male ad esempio nella formazione) tanti giusti richiami ( la Lombardia è sotto procedura d'infrazione per la mancata depurazione delle acque di scarico) tante opportunitá (il prossimo programma quadro su ricerca ed innovazione).
Diciamolo ai giovani: pensate che il futuro presenti per voi più opportunitá stando chiusi nella macro regione del Nord e ricevendo lo stipendio in moneta lumbard o riprendendo il nostro posto di regione leader in Europa ? Anche da qui passa la scelta tra Ambrosoli e Maroni.

Sviluppo
Umberto Ambrosoli giovedì sera in Confartigianato a Monza ha ricordato benissimo il significato di questa parola. lo ha fatto partendo dal racconto di una sua visita sul Lago a Lecco, in un luogo che volontari hanno risanato ripulendolo dai rovi che lo avviluppavano. Il sistema lombardo è stato ugualmente soffocato dalle clientele e da logiche che non hanno mai premiato il merito ma solo la fedeltá al capo. Maroni è la continuitá di questo sistema che ha finito per soffocare la Lombardia. Ambrosoli è la garanzia del disboscamento, per far germogliare nuova vita.

Lavoro
Se c'è una buona cuccia il cane arriva. Con questa metafora lunedì scorso Pierluigi Bersani ha sottolineato il ruolo potenzialmente fertile  dei territori per creare opportunitá di lavoro ed attrarre nuovi investimenti. La buona cuccia è fatta da tante cose: un'amministrazione attenta, servizi efficienti, tanta istruzione, infrastrutture non solo materiali. Dedicheremo il nostro lavoro a queste prioritá. Nella scorsa legislatura il tema che ha tenuto in assoluto più occupato il consiglio regionale è stata la caccia. Abbiamo discusso per giornate intere  la richiesta di derogare alle norme europee per poter cacciare le peppole. Forse anche per questo un consigliere della lega ha finito col confondere le cartucce da caccia con quelle delle stampanti. Bando agli scherzi, ora si cambia: riporteremo serietá e concretezza in un'assemblea screditata da Lega e Pdl.

Legalità
Il giorno di San Valentino del 2011 il consiglio regionale della Lombardia ha approvato una legge per la promozione della legalitá. Relatore Renzo Bossi. Tante belle parole rimaste inattuate. Dopo due anni quello stesso consiglio è stato sciolto proprio per l'illegalitá diffusa. Scherzo del destino o prova che Lega e Legalitá hanno solo una parvenza etimologica comune ma poi divergono irrimediabilmente?

Consiglio
Per chi ama il gioco suggerisco cinque numeri: 1, 12, 22, 26, 31.
Sono cinque  leggi che dovremo cambiare appena al governo della Regione. Riguardano la competitivitá, l'urbanistica, il mercato del lavoro, l'acqua, la sanitá.

Appuntamenti
In settimana sono previste tantissime iniziative: lunedi sera a Sulbiate, martedi a Ceriano Laghetto, mercoledi a Renate, giovedi a Monza e Bellusco, oltre a mercati e momenti più specifici di incontro per i quali rimando al mio sito. L'appuntamento  finale, venerdì 22 febbraio, è dalle ore 21 alla Cascina Lodovica ad Oreno di Vimercate. Ad allietare la serata e darci il tempo per lo sprint finale ci sará il gruppo della Civiva Scuola di Jazz di Milano col maestro Paolo Tomelleri. Vi aspetto numerosi.

Enrico Brambilla

A protezione della tua privacy:

 MILANO_17feb
1
.