LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 18 del 4 maggio 2013
Oggetto: LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 18 del 4 maggio 2013
Data invio: 2013-05-04 12:35:41
Invio #: 20
Contenuto:

 

logo  brambilla con
.
1

[DATE]

Fatto il Governo ora bisogna fare il PD
Le reazioni alle vicende nazionali ed alla nascita del governo Letta sono il segno di un partito vivo, vero,  tutt'altro che rassegnato. A questo partito occorre però dare un'identitá ed una guida. Per questo è necessario fare un congresso al più presto. L'assemblea nazionale che lo dovrebbe indire è stata rinviata al prossimo sabato. Spero che se ne esca con un percorso chiaro e veloce. Le ipotesi di reggenza transitoria che si stanno delineando non mi convincono: preferirei fosse Bersani a guidarci ancora fino all'autunno.

Buon lavoro a Maurizio Martina
La nomina di Maurizio a sottosegretario nel governo Letta è un fatto molto positivo per il PD lombardo. Essa è utile ad irrobustire il nostro progetto regionale, sia perchè ci consente di avere un filo diretto col governo nazionale sia perchè fa crescere in un'esperienza di rilievo un giovane dirigente lombardo. Non è affatto una fuga dopo la sconfitta: il lavoro che Martina è chiamato a svolgere serve molto anche a noi. Non tragga in inganno il settore che gli è stato assegnato, l'agricoltura. La Lombardia è la prima regione agricola italiana ed un pezzo importante della nostra economia ruota attorno ai prodotti  della terra e dell'allevamento. Inoltre questo sará il tema conduttore di Expo 2015: dopo il licenziamento di Formigoni da Commissario un altro buon passo per la riuscita della manifestazione.

Pgt verso la proroga
Giovedì 9 inizierá in commissione l'iter per l'approvazione del progetto di legge che intende ripristinare la validitá dei piani regolatori in quei comuni che non hanno approvato entro lo scorso dicembre il PGT. Pur comprendendo le ragioni di molte amministrazioni locali, soprattutto laddove si sono avuti cambi di guida politica, nutro molte riserve su una proroga incondizionata. La riapertura dei termini di approvazione deve essere accompagnata dall'introduzione di elementi qualitativi e di riduzione nel consumo di suolo.

Le baionette di Melazzini
Mario Melazzini è l'assessore regionale alle attivitá produttive, ricerca ed innovazione. In precedenza era stato assessore alla sanitá nel breve periodo della giunta Formigoni dopo lo scioglimento del consiglio. Ne apprezzo l'intelligenza e la forza con cui affronta la malattia che lo ha colpito. Ciò non impedisce di poterne criticare i comportamenti politici. La scorsa settimana ha presentato in conferenza stampa i primi risultati del suo assessorato. Al proposito ho due osservazioni, di metodo e di merito. Sul piano del metodo non condivido il fatto di rivolgersi alla stampa prima del confronto nelle sedi istituzionali.
Nel merito le misure da lui annunciate non contengono nulla di nuovo: le cifre sono sempre le stesse, giá note con la stesura del bilancio: ripeterle come se fossero nuove risorse aggiuntive suona un pò come quel famoso richiamo moltiplicatore delle baionette.
Al proposito segnalo il mio comunicato.

Appuntamenti
Martedì 7 dalle 19 alle 20 sarò a Radio Lombardia e Lombardia Channel.

Enrico Brambilla

www.enricobrambilla.it 

A protezione della tua privacy:
1
.