LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 22 dell' 1 giugno 2013
Oggetto: LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 22 dell' 1 giugno 2013
Data invio: 2013-06-01 16:51:24
Invio #: 24
Contenuto:

 

logo  brambilla con
.
1

[DATE]

Siamo anche capaci di vincere
Il risultato del primo turno delle Elezioni Amministrative è stato ottimo quasi ovunque. In Brianza abbiamo strappato alla destra due comuni: Cogliate e Macherio, oltre ad aver confermato Nova Milanese. Dobbiamo considerare il crollo dei votanti ed il sistema elettorale speciale, vero, ma si conferma che la maggiore forza del centrosinistra è data dalla credibilità dei suoi tanti bravi amministratori locali. All'opposto la sua debolezza è nel "brand" nazionale, che non porta valore aggiunto anzi spesso deve essere diluito in liste civiche per vincere. Questo nodo va affrontato, abbandonando anche la storica diffidenza della sinistra verso l'elezione diretta: in periferia funziona, può servire anche alle politiche, almeno nei collegi. Infine: tutti evidenziano la sconfitta di Grillo, ma il vero crollo è quello della Lega. Altro che Macroregione: ormai il suo orizzonte non supera i confini del residuo baluardo di Lazzate. 

Carta Regionale dei servizi: uno spreco da un miliardo e mezzo.
Nel corso di una tranquilla audizione in commissione bilancio, i vertici di Lombardia Informatica hanno confermato il sospetto: la carta regionale dei servizi dal prossimo autunno sará superata dalla carta nazionale. Tutto bene, se non fosse che questo ennesimo prodotto dell'ego formigoniano è costato ai contribuenti lombardi in questi anni oltre un miliardo e mezzo di euro. L'idea era interessante: un unico tesserino per tante funzioni, dal codice fiscale alla prenotazione degli esami ed all'abbonamento per i mezzi pubblici. Peccato sia stato sviluppato male e senza tener conto del progetto parallelo del ministero. Il lato peggiore del federalismo, che anzichè far risparmiare moltiplica i centri di costo. (vedi video)

Pgt: una proroga dolorosa ma inevitabile
La proroga è un vizio italiano che andrebbe abolito. Funziona così: si fa una brutta legge e si da un termine entrò il quale ci si deve adeguare. Arriva quella data e si scopre che la legge è ancora largamente inapplicata. Anzichè risolvere le cause della mancata applicazione o sanzionare gli inadempienti, si dispone la proroga. Per i Piani di Governo del Territorio ( i vecchi PRG) in Lombardia si va avanti in questo modo dal 2005. Circa 400 comuni sono ancora privi di uno strumento urbanistico. Non solo piccoli comuni di montagna: c'è anche Varese, ad esempio, che pure è amministrata da allora dallo stesso sindaco leghista, Fontana, presidente lombardo dell'ANCI, associazione in prima linea nel chiedere il rinvio.
Alla fine ho votato anch'io, pur contrariato, questa proroga. Non tanto perchè anche la Giunta ha garantito che sará l'ultima, ma per l'impegno sottoscritto a rimettere mano alla legge urbanistica regionale. Bisogna cambiarla in fretta, per mettere fine alla distruzione di quel che è rimasto del paesaggio lombardo.

Diario della crisi: le moto corrono in Austria
L'Husqvarna occupa a Cassinetta di Biandronno (Va) circa 240 dipendenti. Produce moto da oltre cent'anni, in Italia è stata nel gruppo MV Agusta. Qualche anno fa la cessione ai tedeschi di BMW : è l'inizio della fine. Si accumulano vistose perdite, fino alla cessione agli austriaci di Ktm che, pochi mesi dopo l'acquisto, decidono di trasferire in Austria la produzione e chiudere lo stabilimento di Varese. Lunedì scorso grazie all'intervento del governo l'azienda ha ritirato la procedura di Cassa integrazione straordinaria, trasformata in cig ordinaria di 13 settimane in attesa di cercare nuovi acquirenti. Come fermare queste continue delocalizzazioni? Se discutessimo di questo, più che di Imu?

Un divano  per Managua
Filippo Berto è un giovane imprenditore brianzolo. Fabbrica salotti a Meda. Oltre a rilanciare la propria azienda con nuove proposte che le consentono di crescere anche in tempi di crisi ha sviluppato un bellissimo progetto solidale. Con gli allievi dell'istituto professionale di Meda ha organizzato una serie di sedute di lavoro per fabbricare nel suo laboratorio un divano speciale, destinato ad essere venduto all'asta. Il ricavato andrà a Terres des hommes per contribuire a finanziare un'attivitá di formazione professionale in Nicaragua. Qualche giorno fa ho partecipato ad una presentazione dell'iniziativa: mi ha emozionato ricordare il viaggio fatto in gioventù in quelle terre all'epoca della rivoluzione sandinista.

Appuntamenti
Lunedì 3 alle 11.30 conferenza stampa a Limbiate per la Interfila. Alla sera col Boss a San Siro. Martedì 4 a Monza riunione dei circoli PD. Giovedì 6 Direzione Regionale (doveva essere ieri, è stata rinviata).

Enrico Brambilla

www.enricobrambilla.it

A protezione della tua privacy:
 
1
.