LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 64 del 3 maggio 2014
Oggetto: LA NEWSLETTER DI ENRICO BRAMBILLA N. 64 del 3 maggio 2014
Data invio: 2014-05-03 10:29:02
Invio #: 65
Contenuto:

 

logo  brambilla con
.
1

[DATE]

I fiori di Pisapia
Giusto che il Sindaco di Milano abbia reso omaggio, a tanti anni di distanza, alla tomba di un giovane ucciso perchè di destra. Ricordo bene quegli anni di violenze, ed il fatto che quelle fasciste fossero preponderanti e vigliacche (anch'io fui aggredito e picchiato nel mezzanino del metrò di piazza Duomo solo perchè avevo in tasca il Manifesto) non cancella le colpe di alcuni sedicenti 'compagni'. Ciò che mi è risultato stonato è il fatto che questo gesto sia avvenuto nello stesso giorno in cui Milano è stata oltraggiata dalla sfilata di bestie con bandiere naziste, protetta da alcuni degli stessi che hanno organizzato la cerimonia precedente. Ecco, io i fiori a Ramelli li avrei portati un altro giorno e con altri accompagnatori.

La settimana (corta) in Regione
Il Consiglio di martedì è stato interamente dedicato alla crisi economica in Regione Lombardia. Si è fatto il punto della situazione esistente e delle misure adottate e di quelle auspicate per farvi fronte. Il PD ha sostenuto tre priorità: rapida attuazione della Garanzia Giovani, misure a sostegno dell'occupazione femminile e degli over 50. La Garanzia Giovani è un programma dell'Unione Europea, che ne finanzia lo svolgimento. Alla Lombardia sono assegnati circa 180 milioni di euro, coi quali assicurare a tutti i giovani tra i 15 ed i 29 anni una opportunità di inserimento nel mondo del lavoro. Il portale nazionale per accedervi è attivo dal 1 maggio. La Lombardia non ha però ancora firmato la convenzione col ministero. Abbiamo quindi impegnato l'assessore Aprea a superare quanto prima le divergenze per essere operativi al più presto.

Chi taglia e chi aggiunge (le poltrone)
C'era da aspettarselo che il conto della lite tra Forza Italia e NCD lo pagassero i lombardi. Per accontentare tutti, infatti, alla fine Maroni ha dovuto aggiungere due nuovi posti da sottosegretario. Questa inutile e dispendiosa figura era stata inventata da Formigoni, che l'aveva usata per incredibili deleghe alla Attrattività ed al Cinema.  Bobo, si sa, preferisce altri svaghi ed ha quindi ritenuto che la Lombardia possa far a meno di calamite e registi. Per riempire le caselle si è fatto venire però una grande idea: la Legge Delrio, quella che pare aver tagliato 3000 poltrone. C'è bisogno di qualcuno che la faccia applicare, ed eccolo quindi ripescare un potenziale esodato (il presidente della provincia di Lecco, dell'NCD) trasformato in Sottosegretario. Poi c'è l'Expo, nel cui nome ormai si fa tutto: altro posto necessario. Delrio si rassegni: i suoi tagli si fermeranno a 2.998.

Moneta vera e moneta complementare
Qualche leghista ha ironizzato in aula sugli 80 euro messi in busta paga da questo mese dal Governo Renzi. Sarà una misura acchiappavoti e limitata, ma va nella direzione giusta, di redistribuzione e di sostegno alla domanda interna. Soprattutto, si tratta di soldi veri, spendibili ovunque nel mondo ed accettati da chiunque. Altra cosa rispetto alla moneta padana cui pensa Maroni. Ammesso che veda mai la luce, alzi la mano chi preferirebbe ricevere 80 “lumbard” al posto dei corrispondenti euro.

Un progetto di legge regionale PD per gli over 50
Il nostro gruppo lo ha depositato nei giorni scorsi. Prevede tre misure: una diretta alle persone, una alle aziende, una alle amministrazioni pubbliche. Per gli over 50 cassaintegrati o disoccupati si prevede che seguano programmi di reinserimento lavorativo con l’accompagnamento di un contributo regionale di 600 euro per sei mesi; alle aziende che si impegnano all'assunzione viene offerta una ulteriore integrazione rispetto alla norma nazionale; alle Amministrazioni pubbliche si incentiva l'impiego per servizi di pubblica utilità. Avremo modo di illustrare questo provvedimento attraverso iniziative ad hoc.

Appuntamenti
Lunedì 5 maggio ore 18.30 a Vimercate presso La Locomotiva, aperitivo con Antonio Panzeri, candidato PD alle Europee; ore 21 a Villasanta in Villa Camperio, dibattito sul lavoro con Roberto Scanagatti, sindaco di Monza, Renato Mattioni e Luca Ornago, candidato sindaco di Villasanta.
Sabato 10 maggio ore 10.00 a Monza presso l’aula magna dell’ISA, convegno sul futuro della scuola; ore 13.00 a Monza presso la coop Jonas, pranzo con i Giovani Democratici.

Enrico Brambilla

www.enricobrambilla.it

 

A protezione della tua privacy:
 
1
.