“E’ un’operazione di fine stagione con pochi soldi veri e una notevole ipoteca sugli investimenti dei prossimi quindici anni. Se la Regione si fosse resa conto a inizio legislatura e non a pochi mesi dal voto dell’emergenza dei treni lombardi, che sono vecchi e inefficienti, oggi i pendolari apprezzerebbero la differenza.”

Così il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri e il capogruppo in Regione Enrico Brambilla commentano l’annuncio da parte della Regione di aver deciso per un investimento per l’acquisto di 160 nuovi treni nei prossimi quindici anni.

Milano, 11 luglio 2017