Un atto di indirizzo della Commissione Attività produttive per rendere possibile l'anticipazione della cassa per quei lavoratori che sono in CIGS (cassa integrazione straordinaria) ma non a zero ore. L'ha chiesta il capogruppo Pd Enrico Brambilla in occasione dell'audizione dei rappresentanti sindacali e territoriali dell'azienda Nuova Panem di Muggiò, in merito alla grave situazione occupazionale e produttiva creatasi subito dopo l'acquisizione. La Nuova Panem, un tempo di proprietà del gruppo facente capo alla famiglia Novelli, è stata da qualche tempo acquisita dal Gruppo Igreco, gruppo calabrese che ne ha annunciato l'immediata ristrutturazione, annunciando l'esubero di 98 lavoratori coinvolti nella cassa integrazione.
"Abbiamo individuato, durante l'audizione odierna, al cui tavolo non hanno partecipato né i rappresentanti della proprietà né dell'associazione di categoria, due diversi piani sui quali lavorare: quello della prospettiva industriale che necessita di tempo perché occorre capire se l'azienda riuscirà a uscire dalle vicende giudiziarie nelle quali è coinvolta, e quello più urgente inerente la partita salariale su cui ho chiesto alla Commissione di intervenire con una lettera che costituisca un atto di indirizzo volto ad ottenere almeno l'anticipazione della cassa”.
 
Milano, 18 luglio 2017