L'ultimo comunicato stampa

Corte dei Brevetti - BRAMBILLA (PD): “SI' DEL PD ALLA RISOLUZIONE. IMPORTANTE IL GIOCO DI SQUADRA”

Il Pd ha espresso voto positivo alla risoluzione in merito al trasferimento a Milano della divisione centrale della Corte dei Brevetti di Londra che chiede alla Giunta di operare, di concerto con Governo, Città metropolitana e Comune di Milano, favorendo il gioco di squadra portato avanti in occasione di EMA, affinché la sede venga collocata a Milano.

Leggi tutto...

“L'autonomia è possibile senza referendum. È arrivato il momento di parlare di un nuovo rapporto tra lo Stato e le Regioni attenendosi a un percorso di attuazione previsto dall'articolo 116 della nostra Costituzione. Noi abbiamo scelto quattro ambiti, che sono gli assi portanti della nostra azione amministrativa, quelli su cui come Regione Emilia Romagna stiamo investendo di più. Sono il Lavoro e la formazione, i sistemi produttivi, le politiche per la salute e la governance territoriale, dentro la quale mettiamo la rigenerazione urbana e la tutela dell'ambiente. Su queste materie abbiamo chiesto più competenze sia legislative che amministrative.” Lo ha dichiarato l'assessore regionale al Bilancio dell'Emilia – Romagna Emma Petitti, ospite questo pomeriggio di un incontro a Milano con il capogruppo del Pd Enrico Brambilla e con il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolè.

Leggi tutto...

Una moratoria praticamente inefficace della durata di soli sei mesi e delle linee guida del commercio che non hanno mai tenuto conto realmente del principio programmatorio su aree vaste. E' di questo che si parla quando si parla di commercio e di centri commerciali in Lombardia, secondo il capogruppo Pd Enrico Brambilla che raccoglie il grido di dolore lanciato oggi ai gruppi politici e alle istituzioni regionali da Confesercenti Lombardia che lamenta la perdita di 12mila negozi.

Leggi tutto...

La Regione Lombardia ha diffuso sul suo portale istituzionale schede informative sul referendum consultivo del 22 ottobre nei quali si fa espresso riferimento al residuo fiscale della Lombardia (indicato in 54 miliardi) e alla volontà di ottenerne il trattenimento della metà (27 miliardi) per finanziare le materie su cui si intende chiedere maggiore autonomia.

Leggi tutto...

“La vicenda di Seregno non può essere derubricata a questione locale perché ancora una volta tocca la Regione Lombardia. La versione dell'ex vicepresidente non convince. Non si capisce come un imprenditore con quelle frequentazioni potesse incontrare l'assessore Mantovani nel suo ufficio in Regione una volta a settimana e, almeno in un'occasione, anche due dirigenti della sanità lombarda insieme a Mantovani stesso. A pensare bene in certe frequentazioni c'è perlomeno troppa leggerezza. E il presidente Maroni dovrebbe interrogarsi rispetto a una Regione che doveva diventare un gioiello di legalità e invece non smette, dal caso Zambetti ad oggi, di essere toccata da vicende oscure. Tiri fuori le scope che agitava cinque anni fa, se non erano solo strumenti di scena.”

Leggi tutto...

La Duomo Gpa, società scelta da Regione Lombardia nel 2016 per sostituire Equitalia nella riscossione dei propri tributi (bollo auto, tasse universitarie, depositi nelle discariche, concessioni sul patrimonio demaniale, caccia e pesca) è stata ufficialmente cancellata dall’albo dei riscossori. Con la delibera numero 6 del 14 settembre 2017 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha provveduto alla rimozione, avvenuta dopo tre mesi di sospensione (delibera n. 3 del 15 giugno 2017).

Leggi tutto...

«È il referendum sulla maggiore autonomia o quello di Dr. Jekyll e Mr. Hyde?». La domanda, solo apparentemente ironica, se la pone il capogruppo del PD in Consiglio regionale Enrico Brambilla dopo le ennesime esternazioni del presidente Maroni sul voto del 22 ottobre, stavolta davanti alla stampa estera.
«Maroni-Dr. Jekyll – commenta Brambilla - chiede ai lombardi il voto su un quesito inoffensivo per applicare quanto già previsto dalla Costituzione.

Leggi tutto...

“La legge elettorale regionale deve essere modificata per introdurre la doppia preferenza uomo donna senza perdere altro tempo. Sono passati mesi da quando il presidente della commissione Affari istituzionali garantiva che si sarebbe partiti subito per esaminare la legge di modifica, è evidente che nel centrodestra ci sono forti resistenze. Ora però lo stallo va superato senza ulteriori indugi, quindi chiederemo ufficialmente che questo tema venga calendarizzato come prioritario per la ripresa dei lavori.”.

Leggi tutto...

Incrementare la dotazione organica delle figure professionali oggi carenti all’ASST di Vimercate. Lo hanno chiesto alla Giunta con un ordine del giorno bipartisan al bilancio, approvato oggi, dopo una lunga giornata di Aula, il capogruppo Pd Enrico Brambilla ed il collega Massimiliano Romeo della Lega. L’atto di indirizzo invita la Giunta a prevedere nell’ambito dell’assestamento di bilancio 2017/2019 12 dirigenti medici, 12 infermieri e 5 tecnici e a garantire le risorse necessarie a risolvere le numerose criticità segnalate.

Leggi tutto...