L'ultimo comunicato stampa

Commercio - BRAMBILLA (PD): “DALLA GIUNTA MARONI POLITICHE PROGRAMMATORIE INESISTENTI. SI POTEVA FARE DI PIU' PER VALORIZZARE I PICCOLI NEGOZI"

Una moratoria praticamente inefficace della durata di soli sei mesi e delle linee guida del commercio che non hanno mai tenuto conto realmente del principio programmatorio su aree vaste. E' di questo che si parla quando si parla di commercio e di centri commerciali in Lombardia, secondo il capogruppo Pd Enrico Brambilla che raccoglie il grido di dolore lanciato oggi ai gruppi politici e alle istituzioni regionali da Confesercenti Lombardia che lamenta la perdita di 12mila negozi. Leggi tutto...

La mozione di censura all'assessore all'ambiente Claudia Terzi, sottoscritta dai consiglieri di Pd, Patto Civico e Sel, sarà discussa il 27 giugno e non nella prima seduta utile, quella di martedì 13. La decisione è stata comunicata oggi ai consiglieri regionali dal presidente dell'assemblea Raffaele Cattaneo, suscitando la protesta del PD.
L'iniziativa di Pd e Patto Civico è conseguente alla lettera con cui Terzi minacciava il presidente del Parco Nord Milano di tagliare i fondi regionali in ragione della partecipazione dell'ente alla manifestazione Milano Senza Muri del 20 maggio scorso.

Leggi tutto...

Alcuni sindaci lombardi hanno ricevuto ieri via email un comunicato stampa dell'assessore regionale Massimo Garavaglia, con tanto di logo della Regione, di intestazione dell'assessore e di firma della sua segreteria particolare, che ha sede negli uffici della Regione. Peccato che il contenuto fosse tutt'altro che istituzionale, ma fosse un invito a votare i sindaci della Lega o di centrodestra in alcuni comuni dell'area Nord Ovest della Città metropolitana di Milano, e in particolare Legnano, Magenta e Abbiategrasso. Nel comunicato si invita espressamente a voltare pagina e a mandare a casa le attuali amministrazioni.

Leggi tutto...

Il gruppo regionale del Pd e del Patto Civico hanno depositato questo pomeriggio una mozione di censura nei confronti dell'assessore all'ambiente Claudia Terzi. La mozione prende le mosse dalla vicenda della lettera con cui Terzi aveva prospettato al presidente del Parco Nord Roberto Cornelli il taglio dei fondi in seguito all'adesione dell'ente alla manifestazione “Milano senza muri” del 20 maggio scorso.
Nella lettera Terzi scriveva: “Voglio precisare che simili comportamenti saranno oggetto di attenta valutazione da parte della Giunta regionale nella programmazione delle risorse, anche con riferimento a quelle assegnate ma non ancora impegnate”.

Leggi tutto...

“Cattaneo, nell'attaccare il Pd e Beppe Sala, ammette che 46 milioni per un referendum consultivo di questo genere sono davvero troppi, e noi siamo d'accordo con lui fino a quando non parla di abbinamento con le elezioni politiche. Non si può fare e lo stesso Maroni non lo permise quando era al ministero dell'Interno. Quanto al trasferimento di nuove competenze, noi abbiamo dimostrato con i fatti di essere d'accordo, e se nel 2007 la trattativa non andò in porto il perché bisogna chiederlo sempre a Maroni, che era un autorevole esponente del governo che la fece finire su un binario morto. Quanto al referendum consultivo, pare che per il centrodestra debba essere un plebiscito. Non ha senso, abbiano piuttosto il coraggio e la correttezza di dire su quali materie vorrebbero più autonomia e discutiamone seriamente.”

Leggi tutto...

“Quello che ha indetto Maroni è per ora un costoso referendum consultivo sul nulla, perché nessuno sa ancora su quali materie il governatore intenda chiedere maggiore autonomia. Così ai lombardi si chiede un voto alla cieca. Maroni parla solo di soldi, di fantomatici miliardi di euro che ogni giorno peraltro aumentano, nonostante il referendum non parli di risorse ma solo di competenze. La novità è però che Maroni ha annunciato di voler fare l'election day con politiche e regionali. Ciò significa che intende dimettersi a breve, entro la pausa estiva, se vuole avere chances concrete di ottenere l'abbinamento tra il voto regionale e quello per le politiche.

Leggi tutto...

“Inaccettabile ritorsione, vera e propria intimidazione indegna di un'istituzione come la Regione Lombardia”. Così il capogruppo del Pd in Regione Enrico Brambilla stigmatizza la lettera inviata dall'assessore regionale all'ambiente Claudia Terzi al presidente del Parco Nord Milano Roberto Cornelli.

 

Leggi tutto...

“Giorgio Gori ha ragione, la propaganda di Maroni sul referendum è truffaldina. Se Maroni davvero indirà la consultazione, questa sarà solo una foglia di fico per i tanti anni passati prima al Governo e poi in Regione senza fare alcunché di concreto per portare in Lombardia maggiore autonomia. Le sparate sui miliardi che pioverebbero sulla Regione dopo la vittoria del Sì sono uno specchietto per le allodole, perché nessuno che sappia far di conto può pensare che sia vero. Alla Lombardia, di contro, occorre più autonomia legislativa su temi mirati su cui c'è una specificità del nostro territorio, non autonomia a prescindere. Gori dice bene quando indica la tutela dell'ambiente e la ricerca scientifica e tecnologica. Se vogliamo parlarne seriamente possiamo cominciare da lì. Intanto Maroni eserciti fino in fondo quegli ampi spazi di autonomia che già oggi la legge gli consente e che la Lombardia non sfrutta, ad esempio nel riordino delle autonomie locali.”

Leggi tutto...

“Una legge che non semplifica, che fa cose che non c’entrano nulla con la semplificazione come trasferire altre risorse al centro di Nerviano senza però dare soluzioni a un problema che si trascina da tempo e garantire a Maroni di poter aprire la campagna elettorale per le regionali con il costoso e truffaldino referendum consultivo sull’autonomia. Il nostro voto non poteva che essere negativo”.

Leggi tutto...