L'ultimo comunicato stampa

TRASPORTO PUBBLICO: SU RICHIESTA DEL PD LA REGIONE DARA’ 4,6 MILIONI PER SCONGIURARE IL TAGLIO DELLE CORSE

La giunta regionale si è impegnata a scongiurare il taglio dei servizi di trasporto pubblico locale nei territori di Milano, della Brianza e di Pavia. Il Consiglio regionale ha infatti accolto un ordine del giorno all’assestamento al bilancio 2017-19 presentato dal Partito Democratico con il quale si chiede lo stanziamento complessivo di 4,6 milioni di euro che garantiranno all’agenzia metropolitana dei trasporti di chiudere i bilanci senza dover effettuare dolorosi tagli delle tratte e delle corse. Nella stessa seduta è stato approvato un emendamento sempre del Pd che introduce i costi standard per le agenzie dei trasporti, a garanzia della maggiore trasparenza ed efficienza in questo settore. Leggi tutto...

Il capogruppo del Pd in Regione Enrico Brambilla e il consigliere Onorio Rosati hanno fatto visita oggi alle 13.30 al centro di accoglienza di via Sammartini 122, dove hanno incontrato l'assessore al Welfare del comune di Milano Pierfrancesco Majorino..

Leggi tutto...

Il Pd, il Patto Civico e il Movimento 5 Stelle non hanno partecipato al voto, oggi in Consiglio regionale, di ratifica delle nomine del presidente e del consiglio di Arac, l’agenzia anticorruzione regionale voluta da Maroni. Su sessantacinque presenti la nomina ha dunque incassato solamente i 39 voti favorevoli della maggioranza.

Leggi tutto...

“Dopo il centralino antigender ci dobbiamo attendere le squadre di difensori dell'ortodossia? Così si fomenta l'intolleranza.” La domanda provocatoria è del capogruppo del Pd in Regione Enrico Brambilla, dopo la nota dell'assessore Cappellini che ribadisce la natura del nuovo call center della Regione, nato per raccogliere denunce di indottrinamenti dei bambini con le “ideologie gender”.

Leggi tutto...

"Con queste sparate sul GP Maroni rischia di fare più danni che altro, e peraltro quelle risorse di cui continua a parlare devono servire anche per la villa e per il parco, non solo per l'autodromo. Se ci sono risorse in più, la prima esigenza motoristica dei lombardi è quella del trasporto pubblico locale. Maroni investa su quello."

Leggi tutto...

Il Partito Democratico ha votato, oggi in Consiglio regionale, contro la legge regionale di semplificazione 2016, già descritta come “legge mancia” in vista delle imminenti amministrative, nonostante il voto favorevole su alcuni articoli.

Leggi tutto...

“Maroni ha fatto per giorni un'inutile polemica con il governo. Avrà la sua Arac, nata per coprire lo scandalo Rizzi, ma dopo le modifiche concordate servirà a ben poco, pur continuando a costare un milione di euro l'anno”. Lo dichiara il capogruppo del Pd in Regione Enrico Brambilla in merito alla non impugnativa da parte del Consiglio dei Ministri della legge regionale di istituzione dell'Arac in cambio di modifiche sostanziali al testo.

Milano, 16 maggio 2016

Leggi tutto...

Il capogruppo Pd Enrico Brambilla ha presentato oggi in Commissione Attività produttive un'interrogazione urgente sulla situazione industriale di Alcatel Lucent, la multinazionale controllata al 90% dalla Nokia, con la quale Regione Lombardia ha da poco stipulato un accordo di competitività. Il Pd ha interrogato l'assessore per sapere se fosse a conoscenza del piano di ristrutturazione presentato da Alcatel Lucent (che prevede, tra l’altro, l'esubero di 4000 lavoratori in Europa) e come intenda procedere per scongiurare il rischio di 119 esuberi sul sito di Vimercate, alla luce della contestuale concessione del contributo regionale di 1 milione e 620mila euro alla stessa azienda in base allo schema di accordo di competitività da poco stipulato.

Leggi tutto...

“Per approvare la “leggina mancia” Maroni dovrà attendere un’altra settimana. Nella fretta di approvare qualche norma da spendersi in campagna elettorale la maggioranza aveva dimenticato di discutere il provvedimento nelle commissioni competenti. È lì che tornerà questa settimana per essere vagliata fino in fondo e poi finalmente tornare in Aula il giorno 17. In questo modo abbiamo anche evitato al Consiglio una chiusura anticipata per le elezioni davvero eccessiva”.

Leggi tutto...